Il Flamenco a Milano รจ il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

David Peña Dorantes

David Peña nasce a Lebrija, Sevilla, in seno ad un'ampia famiglia dai numerosi talenti, come tanti altri artisti flamenchi; figlio di Pedro Peña, nipote di María la Perrata, El Lebrijano, e Inés Bacán sono suoi zii, è imparentato con Fernanda, Bernarda e Gáspar de Utrera. Le sue radici arrivano a Mercé La Serneta e Tomás El Nitri.

Sin da bambino entra a contatto con diversi strumenti, sua zia suonava il piano, suo zio il violino, gioca con il pianoforte, impara a suonare la chitarra, con questa accompagna suo zio Juan ma, la sua intenzione finale era il pianoforte. La sua famiglia lo spinge a studiare e si diploma in solfeggio e piano nel 'Conservatorio Superior de Música' di Siviglia.
Il bagaglio accademico e famigliare di Dorantes gli procura una solida formazione che lo porta a conoscere le strutture classiche più solide, cosìccome a sperimentare la musica più avanguardistica.

David Peña come Dorantes si inizia a Lucerna, Svizzera, in un festival di arte gitano, lì lo conoscono Yehudi Menuhin che lo raccomanda per il festival di Mont Marsan, Francia, nell'Espace Mitterrand inaugura senza accompagnamento coreografico la sua opera Ventanales che lo rende conosciuto; di lui si interessano Litto Vitale, Chick Corea, Wim Mertens,e Pedro Aures Magalhaes.

Nel 1996 presenta il suo primo lavoro discografico, 'Orobroy' al festival flamenco di Mont Marsand, affascina i puristi ed i curiosi nell''Espace Miterrand'. La magnifica accoglienza di quest' opera prima gli ha permesso realizzare numerosi concerti tanto in Spagna come all' estero.
In Orobroy, che significa 'pensiero' in caló, siamo di fronte ad un musicista con un'espressione intimista e monopolizzante, esplosivo e ritmico.

Il 19 settembre 1996 inaugura ventanales nel teatro Lope de Vega all' interno della 'Bienal de Arte Flamenco de Sevilla' dove ottiene un successo clamoroso di pubblico e di critica.

Nel febbraio del 2002 presenta il suo secondo lavoro discografico intitolato 'Sur', inciso a Parigi, Sofía e Siviglia.
In Sur Dorantes conta con la collaborazione dell' Orchestra Nazionale di Radio Sofìa, Tino di Geraldo e Esperanza Fernández, tra gli altri.
La musica di Dorantes non è destinata esclusivamente al pubblico del flamenco. Questi Godranno delle bulerías,
i tanguillos, le alegrías, le seguiriyas, le soleáres...ma anche con altri pezzi meno inquadrabili
in un palo piuttosto che nell' altro.

Discografía    
Sur (2002)
David Dorantes (piano), Esperanza Fernández (cante), Tino di Geraldo (percusión), Manuel Soler (palmas),
Orquesta Sinfónica de Radio Sofía.
   
Orobroy (1998)
David Dorantes (piano),