Il Flamenco a Milano è il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

1969_camaron_al_verte_las_flores_lloran_mercury_150

1970_camaron_cada_vez_que_nos_miramos_mercury_150

1971camaron_son_tus_ojos_dos_estrellas_mercury_150

1972_camaron_canastera_mercury_150

1973_camaron_caminito_de_totana_mercury_150

1974_camaron_soy_caminante_mercury_150

1975_camaron_arte_y_majestadmercury_150

1976_camaron_rosa_maria_mercury_150

1977_camaron_castillo_de_arena_mercury_1501979_camaron_la_leyenda_del_tiempo_mercury_150
1981_camaron_como_el_agua_mercury_1501983_camaron_calle_real_mercury_1501984_camaron_vivire_mercury_1501986_camaron_te_lo_dice_camaron_mercury_1501987_camaron_flamenco_vivo_mercury_150
1988_camaron_disco_de_oro_philips_1501989_camaron_soy_gitano_mercury_1501990_camaron_autorretrato_mercury_1501992_camaron_potro_de_rabia_y_miel_mercury_150 

Questi sono i 19 dischi pubblicati da Camarón durante la sua carriera tra il 1969 ed il 1992 anno della sua morte.

I seguenti dischi sono postumi, i cinque qui sotto inediti,

2005_camaron_en_la_venta_de_vargas_universal_1501971_archivo_de_flamencocamaron_el_principio_de_una_leyenda_live_ekipo_postumo_150camaron_legends_of_flamenco_arc_music_1501999_camaron_paris_1987_universal_postumo_150

1994_camaron_nuestro_mercury_postumo_150

Camarón en la Venta de Vargas, un nastro magnetico registrato nel 1967 dal proprietario della venta e tenuto nascosto per più di trent' anni, ascoltiamo un inedito camarón diciassettenne già maturo nella voce e nei canti della sua terra, Bulerías e tangos,

ma un po' più approssimativo nei tarantos, cante che ancora non gli appartiene.

Camarón, El pricipio de una Leyenda, 1971 live. Il terzo è un' altra edizione per il mercato internazionale dello stesso disco

trovata in un sito tedesco, da notare che sono riusciti pure a sbagliare la data di nascita 1951...pobre José !

París 1987, il mitici concerto con Tomatito al Cirque d' Hiver; la consacrazione mondiale del duo.

In questo live il genio Gaditano canta due letras di taranto, "Sonidos Negros", tra le più ispirate della sua storia, ne riporto il testo;

Que tan despacio caminas, dime que llevas en el carro que tan despacio caminas.

Llevo al pobre de mi hermano, que un barreno en la mina, le ha cortao las dos manos.

Que arañaba con las uñas, un niño, como un leon, arañaba con las uñnas.

Es que hubo una derrumbación, en una mina de Asturias, su padre dentro quedó.

 

Camarón Nuestro del 1994 un affettuoso ricordo a due anni dalla sua scomparsa.

Sono degni di nota anche i seguenti titoli,

1990_grandes_cantaores_del_flamenco_vol_15_camaron_le_chant_du_monde_1501994_grandes_cantaores_del_flamenco_postumo

Il primo fa parte della nota collana francese sul flamenco diretta da Mario Bois, si trova facilmente in commercio da noi ed è già un buon primo approccio, anche se ovviamente è impossibile mettere i venticinque anni della sua carriera in un solo cd...

 

Quasi tutto il resto di ciò che si trova in commercio non sono altro che riedizioni dei pezzi contenuti nella discografia sopra descritta,

reimpastati e cotti secondo i dettami del momento; Camarón por bulerías, Camarón por tangos, Camarón adelante comandante,

Camarón in salsa cocktail, Camarón con Tomate...y mozzarella, Camarón Pa-co...mer...uno degli ultimi è Pá saber de Camarón...