Il Flamenco a Milano รจ il Mosaico Danza. Corsi, Lezioni, Seminari di Flamenco, Palos Flamenchi, Musica dal Vivo
mosaicoflamenco - il portale italiano del flamenco

Il ventaglio

Il ventaglio si usa nel bail flamenco tipicamente soltanto in alcuni palos  specifici: Guajiras e Caracoles.

Il ventaglio, in spagnolo abanico, può avere varie dimensioni, e storicamente per il baile si usa quello da 32 cm, detto pericon, o anche quello più grande ancora, che in realtà per il baile è piuttosto scomodo, perché nel maneggiarlo i movimenti dell'avambraccio sono molto limitati. Oggi, seguendo la moda lanciata dalla ballerina madrilena Concha Jareño, molte sono le bailaoras che utilizzano un abanico molto piccolo, diciamo da bambina.

II ventaglio è un accessorio molto comune nella tradizione spagnola, in particolare in quella Andalusa. Le donne (ma anche gli uomini, che ne usano una versione più piccola) sono in gtado di sventolarsi con una grazia ed una eleganza che ci indicano con chiarezza che questo movimento lo hanno visto ed eseguito milioni di volte nella vita: osservando una donna andalusa, ed in particolare sivigliana, maneggiare il ventaglio ad una festa si nota che la padronanza del movimento è notevolmente maggiore di quella che vediamo sulle nostre donne italiane, quelle poche che ancora utilizzano questo strumento oggi poco diffuso.

II ventaglio in Spagna si usa in tutte le occasioni, nella vita comune.  Può essere di legno e pizzo se si va a teatro, dipinto a mano a fiori per partecipare a cerimonie, si usa nelle funzioni religiose, e anche nei funerali (in questo caso di solito il ventaglio è nero), e comunque è tradizionalmente utilizzato nella vita din tutti i giorni.

Nel baile flamenco il ventaglio deve avere una decorazione sulle due facce: alcuni ventagli hanno un dritto e un rovescio ma per il baile non vanno bene perché muovendosi nella danza si vedono ambedue le facce. Per ballare, il ventaglio deve essere ben bilanciato e reggersi con facilità quasi in equilibrio sul dito medio della mano destra: i ventagli sono costruiti per essere usati soltanto con la mano destra!

Contrariamente a ciò che alcuni pensano, non esiste una "tecnica" per l'uso del ventaglio nel baile: trattandosi di un normale capo dell'abbigliamento femminile, probabilmente le bailaoras hanno cominciato ad usarlo quasi per caso, ed è logico che ogni persona lo maneggi a proprio gusto creativamente. Oggi è sempre più frequente vedere bailaoras fare un uso molto creativo del ventaglio, inserendolo addirittura in contesti in cui storicamente non era indicato, come ha fatto Adela Campallo, che lo ha addirittura inserito in una austera Siguiriya.

II ventaglio si muove continuamente, e conduice facimente ad atteggiamenti di civetteria, di malizia, aiuta a valorizzare il viso e a sentire di meno la timidezza. Nella tradizione può servire a coprire il viso per parlare senza che si veda la bocca.

A seconda di come veniva utilizzato, il ventaglio poteva, nella cultura tradizionale andalusa, aiutare le donne a comunicare con i propri pretendenti, compiendo gesti convenzionali di segnale.

Il ventaglio è considerato un oggetto personale: non lo si lascia su una sedia quando ci sia lza per ballare ad una festa, ma lo si chiude e lo si infila nella scollatura o un una borsa.

Le origini del ventaglio, risalgono all’epoca dei Faraoni in Egitto. Dipinti mostrano infatti dei ventagli fatti di penne di struzzo. I ventagli erano importanti anche nella cultura cinese, giapponese e persino nella civiltà azteca.

In Spagna i ventagli ebbero un ruolo vitale importanza nella cultura e nel costume.

Nel IXX e XX secolo le fanciulle frequentavano i circoli sociali o “chaperones femmina” e venivano affidate a delle badanti, che avevano il compito di vigilare sulla loro condotta. Queste badanti eseguirono i loro doveri con tale dedizione che le ragazze dovevano trovare un modo per comunicare coi loro pretendenti senza attirare la loro attenzione. Così il ventaglio divenne un “mezzo di comunicazione”. Aprendo, chiudendo e poi sventolando il ventaglio oltre la guancia voleva dire “Io ti amo o Tu mi piaci”; Sventolarsi dolcemente il seno voleva dire “Io non sono sposata e non ho neanche un fidanzato”; Sventolarsi il seno con piccoli movimenti rapidi e corti “Io sono impegnata, ho un pretendente” o più semplicemente “Vado via”; Mettere il ventaglio sul seno e guardare verso l'alto “Io penso a Lei giorno e notte'; Camminare impazientemente da un lato ad un altro, colpendo il ventaglio contro il palmo della mano, avvertiva il pretendente che la badante stava guardando; Aprire e chiudere il ventaglio per poi indirizzarlo verso il giardino significavo “Mi aspetti là, io uscirò presto fuori!”. Aprire il ventaglio con la mano sinistra vuol dire “Per favore mi parli”. Infine guardare suggestivamente il richiedente coprendosi la bocca con il ventaglio suggerisce che l'uomo è l'eletto ed è stato spedito un bacio!